Il Blog del Redattore

"Melissa, il Massaggio e il Redattore."

Scritto da Il Redattore on .

Era da un bel po' che non tornavo a farmi massaggiare un po' dalle mie amiche giallognole, e così domenica sera, giacché non avevo impegni decido di fare un salto in quel di via val di chiana, a firenze, dopo aver ricevuto notizia che in quel centro massaggi che già conoscevo, adesso c'è la "serena" che prima operava in via marenzio in un altro centro molto conosicuto agli abituè dei massaggi made in cina. Insomma, arrivo li, e a parte il casino immondo dovuto a una serie di divieti di accesso che prima non c'erano, cerco un buco dove parcheggiare. Niente da fare, sembra che non ci sia nemmeno un cazzo di posto libero. Passo davanti alla serranda di quello che dovrebbe essere il centro massaggi ma vedo il nulla più totale, né un cartello né una luce che filtra dagli avvolgibili dietro la porta, niente di niente. A un certo punto si affaccia un cesso di donna obesa dall'auto di fronte a me dicendo "Guarda che tu sei contormano eh! E parecchio!" . Merda...un'altro senso di marcia invertito. Mi scuso a cenni, perché aveva ragione, ma la mando anche affanculo per il modo in cui me l'ha fatto notare. (Quando ce vo' ce vo'...)Sorridente

A questo punto decido di arrendermi al fato e riprendo la via di casa, o meglio, comincio a pensare dove diavolo potrei ripiegare, tanto ormai da qualche parte devo andare, non posso tornare indietro a mani vuote (o a palle piene, ditelo come volete). Sono quasi tentato di chiamare uno dei numeri delle gialline pratesi che tengo in rubrica per le emergenze, ma intanto sono arrivato "PLato" e girottolo un po' in cerca d'ispirazione. Imbocco viale montegrappa sulla destra venendo dall'autostrada, perché ricordo vagamente di aver visto un'insegna di centro massaggi passando di la per lavoro. Arrivo in fondo alla via ma non vedo niente, così torno indietro, e ritornando da dove ero venuto ho un'illuminazione. Si, nel senso che vedo la luce dell'insegna del centro "Melissa" sulla sinistra. "Allora non sono del tutto rincoglionito", penso.Triste

Parcheggio,scendo,suono,entro. Mi accoglie una Cinesina alta un metro e un cazzo sdraiato, e poco più in la c'è una sua collega che cazzeggia col cellulare e saluta invitandomi ad accomodarmi (scoprirò dopo che è anche quella che funge da cassiera, quindi secondo la logica dei centri massaggi cinesi è anche la presunta "Capa" del momento. E a guardarla bene non è nemmeno malaccio. La sua collega al contrario non m'ispira molto, è semplicemente un barattolino, monoforma dentro un vestitino che ricorda vagamente quelli da liceale dei manga giapponessi, non so se avete presente di cosa sto parlando(se non ne avete idea ricordate che Google è vostro amicoSorridente). Ormai sono li, il barattolo mi accompagna nella stanza dove c'è un lettino piuttosto grande e una vasca(nella quale mai mi immergerei per principio), dice di spogliarmi ed esce. Eseguo e dopo pochi minuti rientra sempre il barattolo. Ma passiamo ai fatti salienti...

Mi chiede se va bene un'ora. "Ok" - Dice 50 massaggio un ora. "Ok" - "Massaggio completo?" domando io... - Completo 70, dice lei. - "Sessanta va bene?" ribatto io. - "No no, 70! Io lavoLaLe capo non vuole" e blah blah blah...- "Ok, va bene settanta (fanculo, tanto per una volta son sempre il solito povero)".

Il massaggio è vagamente soporifero, ma chiedevo solo un po' di relax e mi sta bene. Il barattolo si prodiga anche poco velate strusciatine alle zone sensibili, senza mai esagerare troppo con l'olio e con il giusto impegno. Mi rilasso. dopo non so quanto perché quasi sonnecchiavo accompagnato da musica cinese stranamente piacevole, arriva il "GiLaLe". Mi GiLo, e la mezzasega si prende subito cura del Regale Augello. Che posso dire, non sarà bella (no, non lo è per niente) ma almeno è brava. Al contrario di tante sue colleghe si dedica al fratellino pelato massaggiandolo con calma e anche una certa grazia diciamo. Non so quanto la cosa sia andata avanti in quel modo prima dell'eruzione finale, ma è stato piacevole. Dopo una ripulita(e la proposta di un bagno in vasca con sovraprezzo che ho rifiutato), continua il massaggio fino allo scadere dell'ora. Finito il tutto, lei esce, mi ricompongo ed esco anch'io. In cassa c'è la collega/capa, che infatti dice di chiamarsi Melissa (va beh, si chiama Melissa come io mi chiamo WuXiaoLeeRisatona). Tento "la pesca" porgendole sul banco sessanta invece che settanta. Niente da fare, la piccoletta mi si avvinghia al fianco e fa: "Settanta, settanta" - "Si, Sessanta!", dico io. Il tutto mentre la Melissa dietro il banco mi guarda come a dire: "Ok c'hai provato, molla i settanta"Risatona. Aggiugo la differenza e faccio notare che sono un po' care, ma che comunque se dovessi tornare voglio uno sconto, e Melissa. Prima di uscire, dopo aver rifiutato caramelle, acqua, e la bocca del barattolo che tentava in ogni modo di limonarmi (c'ha provato anche durante il massaggio, 'sta zozza...) ricevo la tesserina/biglietto da visita con un timbro per la raccolta punti. "Ogni dieci massaggi uno gLatis!" dice la capa. "Si vabbè", penso io, e salutando le gialline me ne vado da dove sono arrivato.

Che dire, ne sono uscito rilassato, ma se ripenso che qualche anno fasi riusciva a ottenere lo stesso servizio a prezzi più economici praticamente ovunque, mi sale un po' di nostalgia (e forse qualcuno si ricorderà di Cristina e socia in zona polo universitario dalle parti di viale guidoni, quando ancora la città non era impestata di pseudocentrimassaggi e la tariffa per il servizio "standard" non superava il quarantino). Ogni tanto un massaggino rilassante ci sta, e in fondo non mi è andata neppure troppo male, ormai è più facile trovare di peggio che non di meglio in giro. Ma non credo che mi rivedranno tanto presto, perché quando ci si abitua ai Trombodromi d'oltralpe, come diceva il poeta (gran puttaniere anche lui): Tutto il resto è noia.

Note a margine: La CineBarattola (in arte Sara, o SaLa, che dir si voglia) tutto sommato aveva due discrete tette, non grandi ma belle sode e rotonde. La stessa ha attentato alla mia verginità anale per almeno un paio di volte, poi le ho promesso che si sarebbe trovata con un dito in meno e ha desistitoLinguaccia. La PseudoCapa/Melissa è molto più carina della sua collega ed egualmente disponibile. La nanetta dichiara venticinque anni, e più o meno li dimostra, così come la collega pare avere circa la stessa età. Ma i vestitini svolazzanti e i tratti asiatici potrebbero confodere, comunque direi certamente non più di trenta per entrambe.

Tanto vi dovevo,

...CiaoCiao "FaveMassaggiate!"

"Il Doping del Puttaniere"

Scritto da Il Redattore on .

Parlando con i soliti colleghi Punter, ma anche leggendo discussioni sui vari forum sparsi sul web, emerge spesso la domanda: "Dove posso acquistare il viagra?" (o Cialis, Levitra, Kamagra e via dicendo). È risaputo che molti frequentatori dei locali FKK d'oltreconfine fanno uso di tali "sostanze dopanti" per massimizzare le proprie prestazioni e per non rischiare di crollare magari dopo la terza o la quarta camera nell'arco di una giornata. Personalmente ho provato un po' di tutto; non che ne abbia bisogno in verità, perché fortunatamente funziona ancora tutto (e mi sembra anche normale, non ho ancora quarant'anni ehSorridente), ma sono curioso per natura, quindi volevo vedere se realmente ci sono differenze e benefici per quanto riguarda i tempi di "recupero", e a dirla tutta la differenza un po' si nota. Diciamo che se a cose normali riesco a godermi a pieno quelle quattro o cinque scopate in dieci ore di permanenza in un locale, con un po' di "doping" c'è la possibilità di fare le stesse cose e ottenere le stesse prestazioni fisiche ma volendo lo si può fare in metà del tempo, perché appunto i tempi di recupero fisico si accorciano notevolmente. È chiaro che poi ogni prodotto differente ha un effetto leggermente diverso e che non tutti reagiscono allo stesso modo a determinate sostanze chimiche. Ad esempio, se dovessi scegliere tra Viagra e Cialis la mia scelta ricadrebbe sul secondo, perché l'ho trovato meno "aggressivo", e a differenza del primo ne ho avvertito l'effetto anche il giorno seguente. Va detto che in certi casi ho avuto la stessa sensazione dopo aver bevuto un paio di bicchieri di champagne, ma come ho scritto inizialmente, se a livello fisico non ci sono problemi né di erezione né di durata, il cosiddetto "doping da bordello" serve solo sulla lunga distanza. Per quanto mi riguarda, semmai a volte capita invece di metterci troppo a concludere, ma quello dipende molto dalla partner del momentoSorridente e non ho riscontrato sensibili differenze in situazioni di doping o al naturale.

Tra le altre cose, ultimamente ho provato anche un prodotto a base di sostanze naturali che si chiama Gold Max, e devo dire che ha funzionato egregiamente. In pratica ho riscontrato più o meno gli stessi effetti del Cialis, compreso il fatto di sentirne i benefici anche il giorno seguente all'assunzione, e in più non ho notato alcun effetto collaterale (al contrario del Viagra che invece mi fece venire un leggero mal di testa verso fine serata). Il suddetto GoldMax è acquistabile anche dal sito shytobuy.it , io l'ho acquistato li, e considerata la loro serietà e la bontà del prodotto abbiamo anche un banner qui sul Trombodromo. Comunque, viste le continue richieste di questo genere di prodotti, sono certo che troverete utile il suggerimento, oltre ad apprezzare lo sforzo del sottoscritto che si è offerto come cavia per testarlo.FicoLinguaccia

Detto questo, passiamo a presentare il nuovo Sondaggio di Maggio (era un anno intero che aspettavo di fare questa rima, perdonatemi, non ho spauto resistere). Il Sondaggione del mese s'intitola "Doping nei Bordelli: Si o No?" , e com'è facilmente intuibile dovrete votare SI se per voi è utile o necessario utilizzare prodotti che aumentano le prestazioni sessuali, oppure NO se pensate che sia una cosa superflua e inutile.

Io voto SI, ma solo perché dopo aver scoperto il suddetto GoldMax ho deciso di farne uso per le "maratone sessuali" in bordelli o FKK. Se invece ho intenzione di farne solo un paio perché magari ho poco tempo, allora trovo che non abbia senso ricorrere a sostanze dopanti (poi magari tra dieci anni cambierò idea, ma finché il Regale Augello fa il bravo non posso lamentarmi).Linguaccia

Ora tocca a voi! Votate per esprimere il vostro parere, e se volete commentare, fatelo qua sotto, ma se trovate l'argomento interessante e degno di essere approfondito, vi ricordo che c'è anche il forum.


Ciaociao "FaveDopate!" Santarellino

"Un po' imboscato, ma sono qui."

Scritto da Il Redattore on .

Ciao Amici del Trombodromo!Fico

È da un po' che non mi faccio vivo, lo so, ma diciamo che ultimamente ho impiegato il poco tempo libero a disposizione per promuovere "La Vita è un Trombodromo" qua e là sul web. Inoltre, come qualcuno avrà certamente notato, ho riportato in vita la pagina di RadioTrombodromo (dopo una serie infinita di problemi con il precedente fornitore del servizio, ma questa è un'altra storia).

Purtroppo ultimamente non ho avuto modo di visitare nessuno dei nostri adorati locali, ma sto attendendo che gli altri compari ammogliati riescano a togliersi il guinzaglio per un paio di giorni, quindi a breve andremo a fare un po' di "danni" in stile Trombodromo, e stavolta con la combriccola al completo.Risatona Nel frattempo sto organizzando anche una gitarella in Germania, probabilmente in compagnia del PrimoCittadinoOnorario, ma data la scarsità di voli low cost ancora non abbiamo deciso in che zona andare e quali locali visitare.

Che altro dire... Nel weekend dovrei riuscire ad aggiungere un paio di nuove schede (per le quali devo dire Grazie agli amici che hanno collaboratoFico), e se trovo la giusta ispirazione ho in progetto di sfruttare la rediviva WebRadio per fare una trasmissione in diretta; ma al momento è ancora tutto da definire; comunque se non avete una beata minchia da fare e volete che le vostre canzoni preferite vengano inserite in palinsesto, sulla pagina dedicata c'è il form per le richieste, usatelo pure Bocca danarosa. Tra le altre cose, per non lasciarvi troppo con le mani in mano domani arriverà un nuovo sondaggio, tenetevi dunque pronti a votare, e intanto ascoltatevi un po' di buona musica.Occhiolino

A presto, mie care "FaveRadiofoniche".

...Stay Tuned!Bocca danarosa

 

"Pasqua al Marina Club - 05/04/15"

Scritto da Il Redattore on .

Dopo aver trascorso il giorno precedente al Casa Carintia, riprendo i sensi e apro nuovamente gli occhi nella mia stanza d'albergo poco prima delle undici della mattina di Pasqua. Ho dormito come un sasso e mi sento leggero come una piuma, ma un po' rintronato, probabilmente a causa dell'alcool residuo che ancora mi circola in corpo, o magari è colpa di Perla che mi ha fatto "divertire" troppo, chissà... Comunque, mi rimetto un po' a posto, sistemo lo zaino, e assicurandomi di non aver lasciato niente in camera scendo giù a saldare il conto al...

"CasaCarintia - Vigilia di Pasqua II, il ritorno. 04/04/15"

Scritto da Il Redattore on .

Salve Amici del Trombodromo! Bocca danarosaDopo due giorni di vacanze pasquali, eccomi di nuovo qui a parlarvi di uno dei Trombodromi a noi più cari, ovvero il Casa Carintia di Feldkirchen, nel quale ho festeggiato sia la vigilia di Pasqua che il compleanno. Infatti ho ricevuto anche il gettone omaggio offerto dalla casa per l'occasione. Forse non tutti sono a conoscenza di questa cosa, ma presentando un documento per verificare la vostra data di nascita (giorno più giorno meno dovrebbe andar bene comunque), alla cassa vi verrà consegnato un gettone omaggio, che come ben sappiamo equivale a...

"TromboNews Primaverili"

Scritto da Il Redattore on .

Salve amici del Trombodromo!

In occasione di questa primavera 2015 appena iniziata, voglio aggiornarvi sulla situazione dei nostri cari FKK di confine e del relativo "TopaMercato", che vede le Girls spostarsi da un locale ad un altro fin troppo spesso.

Spendo solamente poche parole riguardo al...

"Marina Club Nova Gorica - 28 Febbraio."

Scritto da Il Redattore on .

Una bella giornata di sole, poca gente e zero confusione. Dovevamo andare a Villach, ma dato che avevo un impegno mattiniero prima della partenza, per guadagnare un'ora sul viaggio ho deciso di portare i compari al MarinaClub di Nova Gorica. Albergo prenotato con Booking, il venerdì sera: Best Western a Gorizia, camera tripla 4 stelle a 109 euro. Ottimo direi.Alle cinque del pomeriggio siamo al locale. Poche macchine fuori, poca gente dentro. Ragazze, una trentina, più o meno. Diverse assenze: Anka, Diana, Bernadette, Emma ancora in...

"Andiamo...tutti al Marina!"

Scritto da Il Redattore on .

Stavo parlando giusto pochi minuti fa con quella fava di YAO (Gianni, per chi ha letto il libroSorridente), e abbiamo deciso che sabato andremo al Marina anzichè all'Andiamo. Volevamo fare un salto a Villach, ma a causa di un imprevisto dell'ultimo minuto probabilmente partiremo con un leggero ritardo e quindi abbiamo deciso di risparmiare un ora di viaggio e goderci la giornata in quel di Nova Gorica o giù di li. In verità i miei due compagni di viaggio non sono mai stati al Marina, e visto che il PrimoCittadinoOnorario è ancora disperso nella foresta amazzonica, dovrò fare da cicerone ai due "novelli", ma considerando che uno dei due non torna in un fkk dalla scorsa estate o giù di li, direi che ne vedremo delle belle.

Nel frattempo ho aggiunto la scheda del HappyGarden SaunaClub di Tönisvorst , che a quanto pare è un bel posticino da visitare.Fico

Per adesso vi saluto, e se sabato passate dal Marina magari si fa una bevuta insieme tra una camera e l'altra...

"Ci siamo quasi" (...Più o meno)

Scritto da Il Redattore on .

Finita la sfacchinata del capodanno al Marina, ho deciso di prendermi una pausa per terminare alcuni progetti personali rimasti fermi o rimandati troppe volte, e tra questi c'è, o meglio c'era, anche il libro La vita è un Trombodromo . In effetti chiamarlo semplicemente libro è quasi riduttivo... È stata una maledettissima cazzo di odissea! Sorridente Sono quasi quattrocento pagine, i racconti di alcuni capitoli li avevo già accennati qui sul sito in questi due anni (è si, ormai, da un paio di giorni, sono due anni che Trombodromo.com esiste. Auguri!), altri sono completamente inediti, ma anche gli altri sono stati rivisitati con molta molta molta calma. Non avete idea dello sforzo di memoria che ho dovuto fare per mettere "su carta" così tanti ricordi. Quasi tutti piacevoli, è vero, tanto che spesso mi sono messo a ridere come un idiota ripensando ad alcuni episodi in compagnia dei soliti amici (dei quali scoprirete anche i nomi che si trovano dietro ai soliti nickname, che tanto ho citato in questi anni, tra l'altro).

Detto questo, aggiungo che ho avuto giusto il tempo di creare i nuovi banner (per il libro) che trovate su queste pagine, di dare una sistematina grafica al sito (sperando vi piaccia), e di discutere all'infinito con i soliti due amici stronzoli sul fatto che loro vogliono andare in Andiamo ed vorrei andare altrove (ma c'hanno il guinzaglio corto e mi toccherà accontentarli anche stavolta. Son troppo buono, lo dico sempre Triste).

Comunque...

"TETTE vs CULO"

Scritto da Il Redattore on .

Se mi chiedessero "Ma tu cosa guardi per prima cosa in una ragazza?", la risposta sarebbe senza dubbio "la faccia e le mani", e non rigorosamente in, quest'ordine... Ma dato che qui parliamo di Trombodromi, e che nei locali FKK, SaunaClub et similia le ragazze sono sempre quasi o completamente nude, la domanda che vorrei fare ad ognuno di voi è "In una ragazza nuda, è più importante un bel paio di Tette oppure un bel Culo?". Ovviamente è importante la visione d'insieme, le proporzioni del corpo, se la ragazza è carina o meno, se alta, bassa magra o in carne e via dicendo, ma il punto è: Dove cade l'occhio? C'è chi non potrebbe mai fare a meno di un bel culo, ad esempio gli estimatori della "Pecora"Sorridente, che nel vedere un bel culo in fondo a una schiena sinuosamente inarcata verso il basso danno fuori di testa. Ma c'è chi invece predilige aggrapparsi a un bel paio di tette sode, magari ritoccate a regola d'arte e...

Altri articoli...