Il Blog del Redattore

"Puttanieri al Gabbio!"

Scritto da Il Redattore on .

I nostri bigottissimi politicanti se ne inventano una nuova ogni giorno, e stavolta direi che l'hanno sparata grossa...

Proprio in questi giorni è arrivata alla Camera una proposta di legge di un gruppo di maggioranza che si ostina a "combattere" contro il mestiere più antico del mondo, e visto che non possono far niente nei confronti di chi crea l'offerta, come al solito se la prendono coi clienti, ovvero i puttanieri. Questa proposta di legge è stata firmata da un manipolo di cattolici più o meno famosi come Rocco Buttiglione, Gian Luigi Gigli, Lorenzo Dellai e Mario Sberna e Paola Binetti, che militano nelle file del gruppo politico "Per l'Italia" fondato lo scorso anno da Mario Monti, e propone l'introduzione del «articolo 602 quinquies del codice penale, concernente il divieto di acquisto di servizi sessuali, e altre norme in materia di prostituzione» che, se divenisse legge, darebbe la possibilità alle forze dell'ordine di infliggere pene assai severe ai malcapitati clienti che venissero colti sul fatto in compagnia di una prostituta. Parliamo di multe dai 500 ai 2000 euro per la prima volta, per arrivare fino ai 6000 euro di multa se si venisse colti con le mani nel sacco, o per meglio dire, "nella topa" per la terza volta consecutiva. Ma non è tutto perchè dalla quarta in poi scatterebbero le manette: «In caso di reiterazione del reato per più di tre volte , il soggetto che ha commesso il reato è condannato alla reclusione da tre mesi a un anno».

L'idea di questi idioti col prosciutto sugli occhi e la merda nel cervello, sarebbe quella di seguire il modello svedese dove di fatto queste misure hanno portato ad una sensibile riduzione del numero di prostitute, e dei relativi clienti, nel Regno di Svezia. Questo almeno secondo le statistiche e i dati ufficiali. In realtà è più verosimile che buona parte dei puttanieri svedesi abbiano deciso di non correre inutili rischi in patria e spostarsi di tanto in tanto in altri paesi per appagare la loro voglia di "signorine dai facili costumi", e comunque, non essendoci un albo professionale delle prostitute è impossibile sapere con esattezza quante professioniste siano ancora in attività e quante ce ne fossero realmente prima dell'introduzione di tale legge.
 E poi, tornando alla proposta di legge di inizio articolo, mi chiedo: Dove diavolo avrebbero intenzione di metterli quei 9 milioni(secondo le statistiche) di clienti che andrebbero ad arrestare? Stiamo parlando di circa un sesto della popolazione italiana, e più precisamente del 30% della totale popolazione maschile del paese, che abitualmente o saltuariamente usufruisce dei servizi sessuali di vario genere offerti dalle sex-workers.

In fondo, per chi frequenta i Trombodromi al di fuori dell'italico suolo, non cambierebbe quasi niente, ma già solo l'idea che a qualcuno possa venire in mente di applicare una legge simile mi da i brividi. In un paese dove orde di immigrati piú o meno clandestini se ne vanno a spasso a prendere a picconate la gente e dove le carceri sono sovraccariche di detenuti per reati più o meno gravi, è assurdo voler "punire" chi si concede ogni tanto una scopata senza impegno, piuttosto che cercare di dare un senso all'attività delle prostitute creando leggi che le tutelino veramente dal punto di vista lavorativo, sanitario e fiscale(cosa che seguendo il modello tedesco porterebbe anche enormi entrate nelle casse dello stato oltre ad innescare una serie di attività collaterali che risanerebbero buona parte dell'economia del paese).  Ma, opinioni personali a parte, magari è soltanto un tentativo di manovra politica volto ad eliminare la concorrenza considerato che tra i tanti politicanti al governo sono in molti a concedersi soventi scappatelle dalla escort di turno, o almeno questo è quello che ci hanno fatto intendere fino ad oggi, e non trovo alcuna difficolta nel credere che sia vero.

Vado a fare scorta di arance...

...A presto!Santarellino

Commenti   

#1 Politici idioti e bigottiDaitarn3 2014-10-25 15:37
Sempre più imbecilli questi rubagalline. :oops: Prima o poi ci metteranno pure il divieto di farci le seghe :-? menomale che abbiamo ancora i paesi civilizzati dove trombare non è un reato, Germania e Austria I love you! :-*

"ESEGUI IL LOGIN O REGISTRATI PER INVIARE UN COMMENTO"

In questo sito utilizziamo i cookie per monitorare i dati di navigazione degli utenti. Continuando la navigazione, dichiari di essere consapevole ed accetti l'utilizzo dei cookie.