Le Schede dei Trombodromi

DIFFERENZE: SaunaClub FKK, Contact Bar, Night Club, Bordelli, Escort, Loft

Salve Cari amici del Trombodromo! Oggi sono qui ad illustrarvi le differenze tra le varie tipologie di locali dedicati al sesso a pagamento, ovvero quelle strutture dove operano le sexworkers/giovani meretrici/prostitute, che per comodità chiameremo semplicemente ragazze Pay. Esistono molti tipi di locali dove operano le ragazze Pay, dai più prestigiosi club di lusso ai più infimi appartamenti di periferia, ed ognuno di questi ha i suoi pro ed i suoi contro che spesso sono dettati dalla disponibilità economica del cliente, ma il risparmio a tutti i costi non sempre da buoni frutti, così come un locale costoso non assicura buoni risultati in camera o la soddisfazione di ogni singolo cliente. In questo articolo andremo ad analizzare le peculiari caratteristiche specifiche delle differenti categorie di Trombodromi esistenti. Premetto solo che li ho provati tutti, più volte. Non vi parlerò quindi di "aria fritta" o "per sentito dire dall'amico di un amico", ma cercherò di fare una panoramica basata su esperienze reali, lasciando quanto più possibile da parte i miei gusti personali per dare spazio a giudizi imparziali e non soggettivi.

 

  • LOFT: Termine usato anche per definire le ragazze Pay che lavorano in appartamenti privati. Sostanzialmente questa categoria si divide in due sottogruppi, ovvero le loft indipendenti e le loft di "agenzia", dove l'agenzia in questo caso non è necessariamente ufficiale ma può essere anche semplicemente un gruppo di persone che dietro le quinte organizza la permanenza e la rotazione di varie operatrici in appartamenti predefiniti e conosciuti nel giro dei puttanieri da Loft. Le cosidette indipendenti sono invece donne che lavorano quasi esclusivamente nella città dove vivono e che spesso lavorano in appartamenti di proprietà. Questo fa si che abbiano una clientela generalmente affezionata e molti clienti fissi. In genere la loft indipendente lavora da sola, senza altre colleghe in casa, anche perché spesso opera nella casa in cui vive normalmente. Le loft di agenzia sono invece meno stanziali e si fermano in un luogo solo per brevi periodi, a volte persino pochi giorni. In realtà esistono anche le agenzie ufficiali, ma in questo caso più che di Loft possiamo parlare di Escort che operano momentaneamente in alberghi o in location messe a disposizione dalle varie agenzie ufficiali che fanno da tramite tra le operatrici e il cliente finale. Anche i prezzi solitamente sono differenti; possiamo dire che le ragazze delle "agenzie non ufficiali" chiedono cifre sensibilmente più basse in confronto alle escort seguite da agenzie ufficiali. Per fare un esempio, il costo medio di una mezz'ora con una loft girl si aggira intorno ai 50/100 euro, mentre per una escort di agenzia si parte sempre dai 100/200 euro e spesso il minimo di tempo prenotabile è un'ora. Va detto che solitamente il rischio di fregature è minore con le Escort di agenzia, ma non sempre il servizio è superiore e proporzionato al costo. Le Loft indipendenti invece non sono facilmente inquadrabili per quanto riguarda prezzi e servizi "standard", questo perché di fatto non esiste un vero e proprio standard. Ci sono buone Loft che operano da anni e chiedono sempre le stesse cifre fornendo sempre un ottimo servizio, così come ce ne sono altre meno costanti nel tempo, che cambiano le tariffe ed i servizi offerti anche più volte in un anno, e senza apparenti motivi. In genere però le indipendenti tendono a fidelizzare il cliente e cercano di offrire un buon servizio. I prezzi non sono comunque mai troppo bassi e anche qui si parte dai 100/150 euro per la mezz'ora fino ad arrivare anche 500 euro per un ora "full optional", e persino di più in caso di richieste particolari. Spesso questa categoria di loft è frequentata da feticisti e amanti delle pratiche più trasgressive in quanto si riesce ad instaurare un rapporto lavorativo più costante che permette di conoscersi meglio reciprocamente e di azzardare tali richieste che normalmente "non sono nel menù". Altra categoria attinente ma parallela sono le loft cinesi. In realtà non sono molte le chinagirls valide sia esteticamente che nel servizio offerto; molto spesso l'estetica lascia a desiderare ed i servizi offerti dalle loft con gli occhi a mandorla sono addirittura inferiori a quelli offerti dalle loro colleghe nei centri massaggi, ma con un pizzico di fortuna e un po' d'esperienza è possibile trovare quella che per un modesto cinquantino (50 euro) offre un'esperienza degna della più brava escort d'agenzia ma senza badare troppo all'orologio, e che in più è fisicamente attraente anche per i canonici standard europei. Ci sono anche alcune "stradali" che dispongono di appartamento, ma in quanto categoria a parte e di dubbio gusto, oltre che "a rischio", non verranno prese in considerazione se non per dire che esistono e che personalmente sconsiglio a tutti di andarci, nonostante in gioventù abbia usufruito anch'io alcune volte delle loro prestazioni.
  • BORDELLI: Brothel, Casino, Lupanare, Laufhaus, Puff, bordel, case chiuse; molti nomi per indicare la stessa tipologia di ambiente ovvero un luogo dove lavorano le prostitute. Nei bordelli si va semplicemente per fare sesso, spesso sono ambienti anche piuttosto grandi, case, palazzine intere di cinque o sei piani o anche di più, ma non ci sono intrattenimenti diversi dal sesso. In italia non esistono ufficialmente i bordelli ma come abbiamo visto ci sono alcune zone specifiche dove le prostitute operano abitualmente in appartamenti destinati a tale attività e raramente vi si possono trovare più di una manciata di operatrici disponibili. All'estero invece, come ad esempio in Austria o In Germania, e rimanendo nei paesi vicini all'italia possiamo dire anche in Spagna, esistono strutture destinate all'esercizio della prostituzione all'interno delle quali operano decine se non centinaia di ragazze di ogni razza e nazionalità. In alcuni di questi bordelli c'è una sorta di reception dove si viene accolti e invitati a scegliere un'operatrice momentaneamente libera. Questi sono bordelli a gestione diretta nei quali troviamo tariffe precise per i vari servizi disponibili, e tali tariffe "della casa" vengono praticate da tutte le operatrici che vi lavorano, le quali, seppur indipendenti da un punto di vista fiscale, devono accettare le regole ed uniformarsi per poter lavorare in questa tipologia di bordello. Nei Laufhaus tedeschi e crucchi invece la situazione è diversa. Qui non ci sono tariffe standard; le ragazze affittano le camere per lavorare ma sono indipendenti per quanto riguarda prezzi orari e servizi offerti. Naturalmente lavorando nello stesso edificio le differenze sulle tariffe non possono essere troppo grandi, quindi anche se in alcune Laufhaus troviamo tariffe che partono da 100 euro per mezz'ora come in austria o in alcuni bordelli spagnoli, ed in altri invece la stessa mezz'ora parte dai 30 o 50 euro come ad esempio accade nella maggior parte dei Puff nel quartiere a luci rosse di Francoforte, difficilmente incontreremo nello stesso edificio una operatrice che chiede 30 ed una che chiede 100 per lo stesso tempo e gli stessi servizi offerti. Le modalità di "ingaggio" in questi luoghi sono sostanzialmente due: Passeggiare per i corridoi dei vari piani dell'edificio e guardare/parlare con le operatrici in attesa davanti sulla porta della propria camera, oppure guardare le foto e leggere servizi e tariffe appese fuori dalla porta e poi bussare se l'operatrice è libera. Questo dipende dalle differenti tipologie di Laufhaus/bordello nel quale ci troviamo. Altra peculiarità di questi luoghi, o almeno della maggior parte di essi, è il fatto che spesso ci sono interi piani dedicati a particolari categorie, ad esempio in uno ci sono le massaggiatrici erotiche, in un altro le ragazze di colore e via dicendo, inoltre, nelle strutture più grandi ci sono interi piani riservati ai Trans, quindi per gli amanti del genere sono delle vere e proprie chicche (o checche, mi vien da dire; ma è pur sempre una battutaccia, quindi la metto tra parentesi che fa meno brutto).
  • NIGHT CLUB: Il Night Club, e più nello specifico il "Night all'italiana", è una tipologia di locale che pur non essendo esplicitamente dedicata alla prostituzione è di fatto un covo di meretrici o aspiranti tali in attesa dei clienti giusti. Qui, a differenza dei semplici bordelli si trascorrono serate a bere e parlare con le ragazze presenti. La spesa è mediamente alta anche solo per interagire con le signorine presenti che in accordo con i gestori del locale esigeranno si offra loro da bere per godere della loro compagnia in un tempo più o meno prestabilito. Alcuni locali dispongono addirittura di apposite stanze dove una volta concluso l'adeguato "approccio" a base di alcolici ed aver stabilito il giusto prezzo ci si può recare per consumare in pace l'agognata trombata. Altri danno disponibilità alle ragazze per uscire dal locale in orario lavorativo, ma in questo caso si dovrà anche pagare qualcosa "sottobanco" ai gestori per il disturbo. Le cifre in questo caso non sono quantificabili con esattezza, ma di certo una scopata con una operatrice di Night club vi costerà molto più della stessa trombata in un bordello degno di tale definizione e spesso il risultato sarà meno soddisfacente. I NightClub all'italiana sono paragonabili per moltissimi aspetti ai locali di Lap Dance, ma questi ultimi sono probabilmente ancora più subdoli in quanto l'attività di meretricio è praticata dalle "ballerine" quasi esclusivamente al di fuori degli orari di lavoro e preferibilmente senza che il gestore del locale ne sia a conoscenza. In questi casi più che di meretrici a tempo pieno potremmo tranquillamente parlare di "gold digger estreme" che cercano il pollo da spennare in cambio di una finta relazione affettiva e di una disponibilità sessuale che alla fine arriverà a costare cifre assolutamente fuori mercato. In poche parole, se parliamo di night club, erotic club e lap dance, siamo in un campo minato, che per certi versi si avvicina al mondo dei bordelli poiché il sesso a pagamento è all'ordine del giorno, ma in realtà è molto più complicato, molto più dispendioso, e molto più "a rischio"... Completamente diversi sono invece i NightClub nei paesi dove il meretricio non è vietato e le leggi sulla prostituzione sono ben chiare. In questi casi, come ad esempio i vari locali della catena austriaca "Babylon", si tratta semplicemente di ambienti abbastanza eleganti che funzionano più o meno come un qualunque Club dove si può bere, mangiare, socializzare, con l'unica sostanziale differenza che le ragazze presenti nel locale sono li per lavorare ed il loro lavoro è fare sesso con voi ed intrattenervi nel tempo che sarete ospiti del Club. Anche di questi Club esistono comunque diverse categorie, dai sopracitati e lussuosi Babylon che offrono servizi di prim'ordine, fino ad arrivare ai più modesti nightclub di bassa categoria, ovvero strani incroci tra bordellini in disuso e contact bar, frequentati prevalentemente di notte da habituè e residenti piuttosto che da avventori di passaggio.
  • CONTACT BAR: In poche parole... Prendete un Bar, riempitelo di Escort e aggiungeteci delle Camere. Ecco fatto, avete un Contact Bar o Contact Club che dir si voglia. Questa tipologia di locali è una via di mezzo tra i classici Night Club all'italiana e gli fkk di stampo tedesco. Nei contact bar non si gira in accapppatoio e non ci sono saune o servizi wellness, però le modalità d'ingaggio con le professioniste del sesso sono più o meno le stesse che troviamo nei saunaclub fkk. A differenza dei "NightClub all'italiana", qui lo scopo delle ragazze è anche quello di intrattenere il cliente in sala, ma non sono interessate a farvi spendere un sacco di soldi in costose consumazioni; a loro interessa portarvi in camera a scopare. Esistono varie sfumature di Contact Club, alcuni più raffinati altri più "spartani", ma in sostanza sono tutti posti dove si va per stare in compagnia con lo scopo di Trombare le ragazze che non aspettano altro (ovviamente con la dovuta retribuzione in denaro, s'intende). I prezzi delle prestazioni sono generalmente in linea con quelli delle libere professioniste ovvero si aggirano sui 100€ per una sessione standard. Non è una regola fissa, ma possiamo dire che la media è quella. In pratica sono bordelli, ma per molti sono come il bar sotto casa, dove invece di leggere la gazzetta, baccagliare le bariste, o fare l'aperitivo, ci si può rilassare tra una trombata e l'altra bevendo qualcosa in compagnia e senza spendere cifre da capogiro.
  • SAUNACLUB FKK: Noti comunemente anche come Trombodromi, sono in genere strutture relativamente grandi e dotate di vari servizi al loro interno. I locali possono essere arredati e suddivisi nei modi più disparati; alcuni sono molto eleganti e sfarzosi, altri più spartani ed essenziali, altri ancora offrono stravaganti ambientazioni fantasy da far invidia a disneyland. In molti FKK l'area Wellness è molto curata e completa, in altri invece la questione saune e relax è solo un fatto marginale; la maggior parte di questi locali è dotata di un'area esterna dove sollazzarsi nelle calde giornate estive; si va dal semplice giardinetto con un paio di tavoli e una manciata di sedie, fino ad arrivare a grandi parchi dotati di piscina campi da volley ed ogni genere di intrattenimento. Per usufruire di questi locali e dei rispettivi servizi si paga un biglietto d'ingresso che generalemente comprende l'accesso a saune, piscina, vasche idromassaggio, consumazioni al bar, cibo a buffet, utilizzo di spogliatoi e docce, e ovviamente accappatoio/asciugamano e ciabatte rigorosamente pulite e sterilizzate. Una volta pagata l'entrata, viene consegnata una chiave o una scheda elettronica per l'armadietto dove riporre le inutili vesti, e sovente sono presenti delle cassette di sicurezza dove tenere i danari al sicuro, ma soprattutto a portata di mano per saldare i conti con le operatrici dopo aver consumato le vostre mezz'ore di sesso. Generalmente anche le sexworkers pagano l'ingresso come gli altri clienti. Quando si entra in questi posti lo scenario principale è quasi sempre lo stesso...  Una moltitudine di belle ragazze di varia provenienza etnica e variegato aspetto fisico, completamente nude o in lingerie, sdraiate su un giaciglio, sedute sui divani o sopra uno sgabello al bancone del bar ma spesso anche semplicemente a passeggio per il locale in cerca di uomini da strapazzare. In sala troviamo in genere anche un buon numero di "orsi bianchi" di ogni età e di varia provenienza a seconda del locale in cui ci troviamo, e pure loro, al pari delle sopracitate signorine, se ne stanno a riposo da qualche parte o a mollo in una jacuzzi, oppure a cazzeggiare nei pressi del bar. In quasi tutti i saunaclub una parte degli approcci avviene anche nella saletta del cinema porno o Kino(dal tedesco). Qui le ragazze, e con più frequenza le meno gettonate del locale, vanno a caccia di avventori, e senza indugio una volta individuata la preda cominciano ad attirarne l'attenzione col fine ultimo di guadagnarsi una prestazione che spesso si consumerà proprio dentro al cinema, ma altrettanto sovente la signorina verrà invitata a spostarsi in una delle camere a disposizione per fruire di maggiore privacy... Nei SaunaClub il social time si svolge nella sala principale, ovvero in genere nella "zona bar", che solitamente è piuttosto ampia ed è un ottimo posto per socializzare con le signorine presenti e per scambiare due parole con gli altri avventori. Ovunque decideremo di "accamparci", il pensiero principale sarà comunque rivolto a loro, le ragazze. Una volta eseguita la nostra scelta, che potrà ricadere su una, o anche più ragazze insieme, si andrà a godere della tanto agognata compagnia intima in una delle camere a disposizione (ma in certi casi non necessariamente in camera) per il tempo che decideremo di godere della sua intima compagnia. A tal proposito, c'è da sapere che in quasi la totalità dei casi le tariffe sono a tempo (mezz'ora, un'ora, e via dicendo) e comprendono i "servizi base" del posto che non sono scritti da nessuna parte ma vengono concordati tra i gestori e le operatrici di locale in locale. A questi si possono aggiungere eventuali extra, da proporre o accettare anche una volta saliti in camera (ma anche in questo caso non esiste una regola precisa né tantomeno un listino universale, quindi se non siamo frequentatori abituali è sempre meglio informarsi di volta in volta sulle regole della casa). Sta solo a noi decidere cosa fare e quanto rimanere in compagnia delle ragazze che decidiamo di portarci in camera, ovviamente entro gli eventuali limiti imposti dall'operatrice, che dal canto suo non ha alcun obbligo di esaudire tutte le richieste di "prestazioni extra", ma che generalmente col giusto compenso sarà propensa ad accettare. Un'altra zona, non così importante ma spesso discussa tra gli avventori dei vari FKK, è la "zona ristorazione". Ve ne sono di più o meno grandi, ma nella maggior parte dei casi il cibo è a buffet (compreso nel biglietto d'ingresso) e ci si puo' rifocillare quante volte si desidera con pietanze che vanno dal mangiabile al buono, a seconda del locale in cui ci troviamo, e il tutto in compagnia delle ragazze che usufruiscono anch'esse di tale servizio. È cosa usuale e alquanto normale, fraternizzare con altri avventori, soprattutto se si decide di trascorrere un'intera giornata dentro il locale. Ci sono ovviamente diversi modi per rilassarsi tra un incontro e l'altro; saune, vasche idromassaggio, comodi giacigli dove rilassarsi più o meno in pace, piscina e sdraio se il locale ne è dotato, ma anche uno spuntino, o una bevuta in compagnia sono tra i classici intrattenimenti da Trombodromo. Insomma sta solo a noi decidere come passare il tempo in un fkk. Quel che è decisamente comune a tutti i locali del genere è che appena varcata la soglia ci si scorda di ogni pensiero negativo che avevamo all'esterno e si entra in una dimensione tutta particolare; una dimensione nella quale passeggi in accappatoio tra giovani e avvenenti ragazze nude, un limbo lontano dai pregiudizi e dallo stress, un'oasi dove di colpo cadono tutti i tabù, dove i sensi sono in continua fibrillazione, dove non esiste altro che il piacere, il relax, e tante belle signorine nude.

 

Bene, adesso che ne sapete qualcosa in più tocca a voi colmare le rimanenti lacune; andate e provatene quanti più possibile, ogni nuovo locale può riservare belle sorprese, dal più infimo bordellino al più rinomato club, l'importante è non focalizzarsi troppo su un singolo posto altrimenti si rischia l'assuefazione e si perde una parte del divertimento ovvero il gusto della scoperta e del conoscere situazioni e persone sempre nuove. Quest'ultimo è ovviamente un consiglio personale, ma dal mio punto di vista è anche la giusta strada per godersi al meglio le esperienze tromberecce senza mai prendersi troppo sul serio e senza legarsi troppo a situazioni o luoghi prestabiliti, e anche se a dire il vero certe volte è inevitabile preferire un certo Trombodromo piuttosto che un'altro, il solo fatto di avere più metri di paragone ci farà senza dubbio meglio apprezzare i locali e le ragazze più meritevoli.Bocca danarosa

Ora vi saluto che c'ho da fa'. ...Ci si vede nei Trombodromi.Fico

Ciao ciao mie carissime "FaveDifferenziate!" Santarellino

"ESEGUI IL LOGIN O REGISTRATI PER INVIARE UN COMMENTO"

In questo sito utilizziamo i cookie per monitorare i dati di navigazione degli utenti. Continuando la navigazione, dichiari di essere consapevole ed accetti l'utilizzo dei cookie.